Chiamata per artisti di strada

Dopo aver effettuato la selezione di performance teatrali, ci accingiamo a selezionare gli artisti di strada per “Contemplazioni”. Vogliamo che le strade di Cento risuonino di arte, si colorino e catturino i passanti in un’atmosfera incredibile. Se sei un artista di strada e vuoi partecipare alla nostra festa del Teatro e delle Arti di Giugno 2017, leggi il bando-regolamento (LINK) e inviaci subitosubito (presto, che è tardi!) la tua scheda di adesione (LINK) ed il tuo materiale. Ti aspettiamo 🙂

call artisti

Apericena…con delitto! (?)

Segnate questa data, e non lasciatevela scappare:

apericena

organizzato per l’11 marzo 2017 alle ore 19:30 presso il salone parrocchiale di San Michele Arcangelo in Via Badini 2 a Quarto Inferiore (Granarolo dell’Emilia).

Una collaborazione di ASSOCIAZIONE RAKU con ASSOCIAZIONE PICCOLE MANI e TeaTime per la musica dal vivo.

Info e costi sul volantino allegato: https://siraluna.files.wordpress.com/2017/02/apericena.pdf

Contemplazioni: concorso per compagnie e artisti

“Contemplazioni” ospiterà anche un concorso teatrale:

scarica il bando completo del concorso

Concorso per compagnie teatrali e giovani artisti

L’Associazione RAKU organizza nei giorni del 16/17/18 giugno 2017 “Contemplazioni”, prima Festa del Teatro e delle Arti di Pieve di Cento che prevede la presentazione di un concorso rivolto a compagnie teatrali.

L’obiettivo è portare a Pieve di Cento durante la Festa del Teatro alcune compagnie/artisti offrendo loro un’occasione nuova per farsi conoscere, uno spazio di rappresentazione e confronto con il pubblico ed un premio per la compagnia o l’artista che vinceranno il concorso.

Alla fase finale del concorso saranno ammessi tre spettacoli rivolti ad un pubblico eterogeneo (per famiglie) e selezionati attraverso i seguenti criteri:

Continua a leggere

Verso la Festa del Teatro e delle Arti: il volantino con le date dei laboratori.

Siamo davvero molto molto felici di pubblicare il pieghevole completo di tutte  le date dei laboratori aperti alla cittadinanza:  — clicca per scaricare —.

Vi ricordiamo che si tratta di iniziative aperte a tutti, cui tutti possono partecipare, grandi e piccini e senza limiti di età!

Vi aspettiamo quindi numerosissimi.
Se non volete perdere neppure una notizia sul percorso che ci porterà a “Contemplazioni”, la Festa del Teatro e delle Arti di Pieve di Cento, ricordatevi di inserire queste pagine tra le vostre preferite, e di visitarle spesso:
Aggiornamenti sulla pagina Facebook dedicata a “Contemplazioni”
Aggiornamenti sul sito dell’Associazione RAKU

 

Verso la festa del Teatro – chi è con noi?

Il nostro gruppo di Operatori/Attori è formato da persone curiosissime che esplorano di continuo il nostro territorio in cerca di nuove suggestioni, nuovi insegnanti, nuove occasioni, nuovi spunti.

Questa spinta verso l’altro ha portato alcuni di noi a frequentare l’edizione 2015/2016 di Corpo e Azione in Rete, un progetto che si nutre del contributo di diversi artisti e realtà italiane. L’esperienza è stata così positiva che nel momento in cui abbiamo iniziato a pianificare il percorso che ci porterà verso la Festa del Teatro e delle Arti di giugno 2017 abbiamo chiesto di poter entrare in qualche modo in Rete anche noi di RAKU.

Non possiamo ancora svelarvi cosa produrrà il “comecosa” di questa connessione, ma possiamo invitarvi a navigare tra le pagine di Corpo e Azione in Rete, a guardare alcuni dei video realizzati durante le scorse edizioni, e possiamo invitarvi a partecipare alla sesta edizione di questo ciclo di laboratori di danza, teatro e arti plastiche aperti a tutti i cittadini, che è appena partito.

Verso la Festa del Teatro – uscita n.1

Verso Contemplazioni - Uscita n.1

Verso Contemplazioni – Uscita n.1

Ieri è stato forse il primo vero giorno d’autunno, con nuvole pioggerellina e vento piuttosto fresco; nonostante questo i nostri “raccoglitori di storie” hanno indossato il loro abito e sono arrivati sotto i gazebo del parco venturi, per avvicinarsi alle persone presenti e sedersi accanto a loro per narrare aneddoti, storie, favole.

Prima del loro arrivo alcuni oggetti davvero particolari erano stati posizionati sui tavoli e avevano catturato l’attenzione dei commensali: alcuni li vedete nel collage di fotografie qui accanto.

L’incursione dei nostri attori è riuscita bene nonostante l’allegra confusione e il chiacchiericcio di sottofondo: abbiamo ricevuto strette di mano, abbiamo incontrato sguardi attenti, e abbiamo trovato le prime persone che hanno promesso di pensare ad una storia e portarcela.

Il primo passo verso Contemplazioni, la Festa del Teatro e delle Arti di giugno 2017, è stato fatto.

Se hai una storia da raccontarci, scrivila e cerca la scatola di cartone in cui lasciarla.
Oppure scrivici via email ufficiostamparaku@gmail.com

Anche RAKU #IOSTOCONILFITKA

Un’iniziativa promossa da diverse realtà del nostro territorio:

SÀKK PEXE – Il TEATRO…non RIFIUTA! #IOSTOCONILFITKA

DOMENICA 20 Dicembre dalle ore 18:30 presso il Circolo Arci KINO, via Gramsci 71, Pieve di Cento

L’associazione Culturale FLUX, in collaborazione con l’associazione RAKU promuove una serata a tema africano per il Festival international de thèâtre de Kaolack (FITKA). Il ricavato della serata sarà devoluto alla realizzazione del festival senegalese che si terrà il 14 e 15 Gennaio 2016 a Kaolack.

SÀKK PEXE - Il TEATRO…non RIFIUTA! #IOSTOCONILFITKA Continua a leggere

“tanta roba!”

Il titolo non è forse da premio letterario, ma rende bene.

Tanta roba, perché nel giro di pochissimo tempo abbiamo portato i nostri gruppi al Premio Giorgio Gaber, e li abbiamo fatti esibire a Pieve di Cento e alcuni anche a Bologna.
Tanta roba, perché  si è concluso il Corso di Teatro Sociale, e l’ultimo appuntamento di questo corso ha dato vita ad un evento davvero particolare, e speciale.

Tanta roba, durante il momento finale del Corso, aperto al pubblico:

qualcuno ha potuto vedere una bambina con una farfallina dipinta sugli occhi sedersi ad un tavolo composta, aprire un barattolo pieno di parole di Boris Vian, e creare poi con le parole e la colla una composizione tutta sua;
qualcuno ha potuto vedere la commozione delle persone che ascoltavano la narrazione della “zuppa di sasso”, o la melodia bambina dell'”acquarello” di Toquinho;
qualcuno ha assistito divertito alla “performance nella performance” di due bambini dentro un nido di fili colorati: si sono litigati con passione e destrezza una poesia racchiusa in un rotolino di carta legato con un nastro rosso!;
qualcuno ha gettato i suoi desideri in un “secchio” accogliente;
qualcuno ha ammirato ammutolito una giovane donna vestita di bianco stendersi su un tappeto di schizzi di colore, farsi accarezzare da loro e poi alzarsi con tutti i colori addosso;
qualcuno ha ascoltato rapito molte note, molti canti, molti racconti;
qualcuno è rimasto segnato dalla bellezza delle parole “recitate ballando” da una fanciulla posizionata tra le inferriate di una finestra, o di un’altra che ballava il tiptap;
qualcuno ha ammirato il coraggio di un clown che con una temperatura torrida ed un ombrello rotto passeggiava con un cappotto pesante;
qualcuno ha appeso i suoi sogni sui rami di un albero, mentre qualcun altro si è lasciato appendere ad un filo, con tanto di stampella infilata nella maglietta;
qualcuno ha pensato “però!” degli striscioni che scendevano dall’alto, di “tutte queste cose delicate”, dell’odore di caffè, dell’offertorio poetico;
qualcuno ha letto e ascoltato parole sparse, guardato fotografie ed immagini sparse, e in alcune ci si sarà probabilmente riconosciuto;
qualcuno ha visto quello che si vedeva, ma anche quello che forse c’era senza che fosse proprio evidente e messo in mostra;

e la lista potrebbe allungarsi – forse lo farà! – perché ne sono successe tante, perché è stata appunto tanta roba.

In molti si sono poi emozionati durante il momento corale dei libri, e hanno accolto con piacere di essere inclusi nella costruzione del “terzo paradiso“.

Abbiate un po’ di pazienza, e presto metteremo qualche foto dei vari ultimi eventi 🙂

Nel frattempo, un grazie forte e grande a tutti i partecipanti (di ogni evento e non solo dell’ultimo).
E un grazie enorme ad Alessandro ed Elena, che ci hanno insegnato tanto, ben guidato. ottimamente nutrito.

 

Apriamo le porte del nostro laboratorio!!!

A febbraio è partito il laboratorio di “Teatro Sociale e delle Diversità” organizzato a Cento (FE) da Raku-Siraluna e condotto da Alessandro Fantechi ed Elena Turchi della Scuola di Teatro Sociale di Firenze. Le adesioni sono state tante, e i partecipanti hanno seguito le attività proposte con grande entusiasmo.

La nostra abituale propensione alla condivisione ci ha fatto maturare la convinzione che questo entusiasmo va ora – appunto! – condiviso.
E quindi durante l’ultimo workshop intitolato “gioco – rito – festa” apriamo le porte del nostro laboratorio, e v’invitiamo a partecipare numerosi.

Cliccate sull’immagine qui sotto, scaricate il volantino allegato, unitevi a noi nella danza del sole (l’evento sarà organizzato all’aperto nel bellissimo giardino della Fondazione Zanandrea di Via Ugo Bassi 49 a Cento), e venite a trovarci domenica prossima alle 18.00. Vi aspettiamo 😀

performance_corso_teatro_sociale